Instagram, con oltre 500 milioni di utenti attivi al giorno, è tra i social network più utilizzati al mondo. Oltre a seguire amici e conoscenti, cosa c’è di più divertente che “spiare” la vita degli influencers? IPSOS infatti, leader in ricerche di mercato, dimostra che “il 68% delle persone afferma di utilizzare Instagram per interagire con i – cosiddetti – content creators“. Il settore più performante a livello di engagement reach (cioè le persone realmente raggiunte dai post) è quello del beauty, seguito dal fashion. Alcune ricerche hanno dimostrato che l’osservare influencers e celebrities (sempre bellissime e perfette) potrebbe minare l’autostima delle donne, ma oggi il panorama delle creators per fortuna contempla anche chi realizza contenuti “inclusivi” e che sostengono la diversità. Le body positivity influencer combattono a suon di post gli stereotipi femminili dimostrando al mondo (non solo quello digitale) che per avere successo non è necessario essere perfette: per questo motivo le adoriamo e vi raccontiamo le storie delle nostre otto preferite!

@Shalomblac

“Sono solo contenta che la mia storia possa davvero ispirare qualcuno per realizzare che vale la pena vivere”. Shalom Blac, beauty influencer con 725 mila followers, è originaria della Nigeria e a soli 9 anni rimane coinvolta in un incidente con dell’olio bollente nel negozio di famiglia. Le ustioni le hanno lasciato cicatrici molto evidenti su testa, viso e collo, ma Shalom ha trovato nel make-up il modo per dimostrare che una donna, persino davanti ad uno sfiguramento del viso, può risplendere: le sue trasformazioni grazie all’uso di make-up, turbanti e parrucche sono strepitose!

 

 

@nikkietutorials

Nikkie De Jager, make-up artist olandese e beauty influencer con 13,8 milioni di followers, a Gennaio 2020 ha svelato con grande coraggio “di essere nata nel corpo sbagliato”, raccontando la sua transessualità e quanto sia stato difficile per lei mantenere questo segreto per tanti anni. Un esempio per tutti, che insegna a cercare la nostra strada, senza paura. Attenzione ai suoi make-up tutorials in cui si trasforma letteralmente: sono ipnotici e creano dipendenza!

View this post on Instagram

I’m coming out. 💖 link in bio!

A post shared by NikkieTutorials (@nikkietutorials) on

 

@mypaleskinblog

Em Ford, beauty influencer Londinese da 833 mila followers, dal 2014 fornisce semplici indicazioni per mascherare l’acne con il make-up. Il risultato della sua tecnica di camouflage è perfetto, ma quello che ci piace ancor di più è che non ha paura di mostrarsi a “pelle nuda”. Il suo obiettivo è quello di creare un ideale di bellezza realistico e non utopico: “Tu SEI bella. Non permettere a nessuno di dire il contrario”. 

View this post on Instagram

You don’t have to be ‘perfect’ to be happy. You don’t need to have ‘flawless skin’ to be successful, and you certainly don’t have change who you are to be ‘liked’. You are powerful, beautiful, brilliant and brave ❤ and nobody can take those things away from you 💪🏻 . So here’s to those living their lives, doing their thing, being the best version of themselves they can be. I believe in you, and I’m so happy to say that @olayuk believes in me. From skincare to social media, Olay Daily Facials (5 steps in 1 to hide away my busy schedule!) to always daily fun, keep breaking down those barriers – doing your thing and being the best you, you can be. Link in bio for product info ❤️ #skinpositivity #mypaleskinblog | ad #OlayAmbassador #DailyFacials #SkinDontTell

A post shared by Em Ford (@mypaleskinblog) on

 

@gabifresh

Gabi Greg è una body-positive influencer Californiana da 740 mila followers. Si batte per sottolineare l’importanza di vestire con stile tutte le taglie e sa molto bene che cosa sia l’orgoglio curvy! Pensate che, nell’ambito di una collaborazione con il brand Swimsuits for All, ha ribattezzato il costume da bagno più conosciuto al mondo, il bikini, come “fatkini”! Come non adorarla!?

 

@madelinesmodelling

Madeline Stuart, fashion influencer Australiana con 343 mila followers, ha 22 anni ed è stata la prima modella con la sindrome di Down a sfilare alla settimana della moda di New York. Con il suo sorriso, i suoi incredibili capelli rossi e le sue adorabili mosse da diva, Madeline lancia anche tramite il suo profilo Instagram un messaggio forte e chiaro: nella moda, ambiente “esclusivo” per eccellenza c’è spazio anche per l’inclusività e per la meravigliosa diversità: “Per me è molto emozionante perché dimostra che ho cambiato il modo in cui l’industria della moda considera la diversità”. In una parola…grandiosa!

View this post on Instagram

I am very proud to be the person representing people with Down Syndrome for Awareness Ties, for a long time there has been so many stigmas attached to disabilities and so much incorrect information being available around the world. I am here to show people that just because I have down syndrome does not mean I am not successful, worthy and most of all capable of giving back to the community. Everyone on this planet needs to feel wanted and to be included. So, with your help let’s raise funds to help change the lives of so many beautiful, capable people. Remember, only through total inclusion can we find the true meaning of humanity. @awarenessties Photo by @kabrown #inclusion #model #advocacy #weareone #diversity #madelinestuart #fashion #nyfw #downsyndrome #kindness

A post shared by Madeline Stuart (@madelinesmodelling_) on

 

@colleen_heidemann

Colleen Heidemann, fashion influencer Americana con 153 mila followers ed ex modella, nonostante abbia superato i 70 anni non smette di posare e di pubblicare stilosissimi outfit sopra le righe. Il suo motto è: “se non ora..quando?”. Rivoluziona con ironia e garbo, in barba ai modelli estetici tradizionali, esprimendo se stessa senza paura, perché a 70 anni si può essere sì nonne, ma anche, e ancora, modelle!

 

@thebirdspapaya

Sarah Nicole Landry, Fashion e Beauty Influencer con 1 milione di followers è una mamma canadese di tre bambini che ha deciso di mostrare su Instagram le sue smagliature, le sue cicatrici e la sua cellulite, promuovendo un messaggio positivo e naturale del corpo della donna. Ha solo 25 anni ma ci dimostra che il corpo e le imperfezioni non definiscono una persona: “Adesso mi sento più fiduciosa e mi ricordo che il mio corpo non ha nulla a che fare con la mia autostima”.

 

@bebevio

Beatrice Vio, è una schermitrice italiana, campionessa paraolimpica, e grazie ad Instagram anche una Fashion e beauty testimonial da 735 mila followers! All’età di 11 anni fu colpita da una meningite fulminante che le causò un’estesa infezione e rese necessaria l’amputazione di gambe e braccia, oltre a lasciarle molte cicatrici in viso e nel corpo. Nonostante ciò non si arrende e riprende l’attività sportiva diventando un esempio di forza e determinazione per tutti. Il suo amore per la vita ha fatto sì che le venisse dedicata una Barbie, per essere un modello di positività e coraggio per tutte le bambine: “Essere speciali significa proprio riuscire a far capire che il tuo punto debole diventa quello di cui vai più fiero”. Cara Bebe, sei proprio un orgoglio 100% Made in Italy!

Seguite già la mia pagina Instagram @elisab_imageandco? Eccola qui!