Il dilemma delle donne dal sottotono freddo è che nonostante siano “fredde” spesso i loro capelli hanno sfumature ramate o dorate e il parrucchiere dice che “buttano fuori rosso!” assecondandolo. Indipendentemente dal colore naturale di capelli però, se la pelle è “fredda”, e come abbiamo già detto l’unico modo per verificarlo con certezza è una sessione di analisi cromatica, sarà meglio adottare delle tonalità di capelli altrettanto fredde, andando a contrastare, per quello che è possibile, eventuali sfumature calde proprie dei capelli. Avete presente quegli incarnati rosa che si arrossano facilmente circondati da ciocche gialle o aranciate? L’effetto è davvero anti-estetico se ci pensate! Vediamo dunque quali sono le tonalità migliori per le due stagioni fredde, cioè l’estate e l’inverno, e i loro sottogruppi.

Estate: chiara, soft e fredda

Se sei estate chiara la tua dominante, oltre al sottotono freddo, è l’essere chiara ed eterea, proprio come la primavera chiara, con la quale infatti condivide dei colori di palette. Spesso la donna estate chiara e la donna primavera chiara si confondono perché apparentemente sono simili. Anche per l’estate chiara il colore di capelli più armonico è il biondo ma, mentre per la primavera è consigliato in versione dorata, per l’estate sarà meglio la versione più “nordica”: biondo perla, biondo vaniglia e biondo platino.

Se invece vuoi a tutti i costi scurirti consiglio un castano cenere medio, che farà risaltare pelle e occhi molto chiari.

La donna estate chiara, grazie alla sua pelle diafana, è il sottogruppo che porta meglio in assoluto i colori di capelli color pastello come il rosa, il turchese, il lilla: con queste sfumature delicate e un po’ fanciullesche riesce a rendersi davvero interessante.

Non è semplice descrivere la donna estate soft, in linea generale rientri in questa tipologia cromatica se hai capelli castano chiaro o biondi, occhi verdi, nocciola o grigi, la pelle è chiara. La donna con la dominante soft non ha la brillantezza e l’intensità della donna inverno ma nemmeno la delicatezza e “chiarore” tipici della donna estate chiara. Il suo mix pelle – occhi – capelli è tono su tono, per l’appunto “soft” e cioè tenue. Come colori di capelli funzionano il castano chiaro cenere o il biondo scuro miele, non è quindi necessario che siano sfumature spiccatamente fredde, ma più che altro soft e “morbide” (senza esagerare con la componente calda però!).

Se sei estate fredda la tua dominante è la pelle chiara e visibilmente fredda, capelli cenere e occhi azzurri, grigi, blu o verdi. Anche se verrebbe automatico pensare che questa tipologia cromatica stia bene col biondo non è così! La donna estate fredda si valorizza col suo castano chiaro cenere naturale, o con dei colori “pop” estremamente freddi come il silver, il rosa pastello e il lilla.

 

Inverno: freddo, brillante e scuro

Se sei inverno freddo le tue dominanti sono i capelli cenere e la pelle chiara e rosea, spiccatamente fredda. Gli incarnati rosa come già accennato sono pesantemente penalizzati da colpi di sole biondi dorati o shatush ramati, perché queste tonalità così calde cozzano con il sovratono inequivocabilmente freddo! Il colore ideale per la donna inverno freddo è il cenere, che se risulta un po’ spento può essere intensificato di mezzo tono o un tono.

Anche qualche colore “pop” spiccatamente freddo come il fucsia o il viola può funzionare, a patto che tu mantenga la tua radice naturale.

Se sei inverno brillante la tua dominante è un occhio azzurro o verde “gioiello” e capelli medio-scuri cenere o neri. I colori top per questa tipologia, che fanno risaltare pelle chiara e l’occhio gioiello sono il castano cenere intenso e il nero. Le castane cenere scure possono quindi intensificare fino ad arrivare al nero per aumentare quel bellissimo contrasto che questa tipologia ha, mentre le nere naturali dovrebbero rimanere tali.

Anche per questo sottogruppo funzionano colori “pop” brillanti e scuri, tipo il blu oppure il viola, proprio come li tinge spesso la cantante Katy Perry.

Se sei inverno scuro la tua dominante sono occhi e capelli molto scuri. La pelle può essere sia olivastra che chiara. La donna inverno scuro porta splendidamente i capelli neri: di fatto solo i sottogruppi brillante e scuro possono portare bene il nero corvino, colore di capelli fascinosissimo. Non perderei tempo a voler schiarire a tutti i costi se sei nera naturale, ma se proprio non puoi farne a meno ed è un po’ di luce e movimento che stai cercando, le opzioni sono qualche ciocca sottile a partire da metà testa color burgundy, viola oppure blu.

In linea generale l’unica schiaritura che vedo bene sulle donne inverno, benché di base è bene ricordare che schiarendosi annullano la dominante intensa e il contrasto tipici della loro immagine (che andrebbe invece intensificata), è qualche filo di nocciola freddo, con molta parsimonia, perché non si tramuti in giallo ossidandosi, e sempre lasciando la propria radice di capelli naturale medio-scura.

Avete amiche dal sottotono caldo? Allora condividete con loro “Armocromia: i colori di capelli per le donne primavera e autunno“!