fashionication_intervista-ad-alessio-sanzeri-elisa-bonandini-image-consulting_selfie-png

Alessio sul set di un casting durante la Fashion Week

Ho incontrato per voi Alessio Sanzeri, 32 anni, fondatore di Fashionication, agenzia di servizi per la moda e non solo! Alessio è anche papà di Blanco, Pepito, Ciaky e Chanel, 4 cagnolini adorabili! L’ho conosciuto 2 anni fa, quando con la sua agenzia mi ha contattato per un evento per Bottega Veneta, e lavorando insieme ho imparato ad apprezzarlo: quello che mi ha colpito subito di Alessio è stata la sua riservatezza, accompagnata da grande professionalità, eleganza e gentilezza. Doti rare secondo me in questo mondo un pò pazzo della moda. Se pensiamo che Alessio è in questo settore da 7 anni come libero professionista e ne ha solo 32, potete capire che stiamo parlando di una persona determinata, che si rimbocca le maniche…insomma sapete che mi piace raccontare storie di persone speciali! Ah…non vi ho detto che Alessio oltre la moda ha un’altra grande passione: la cucina vegana! Infatti lui è vegano e comunica questa sua passione sul suo blog Mr. Veggie Magazine. Ma  adesso vi racconto cosa fa Alessio, che lavora con personaggi famosi (l’attore Sergio Muniz, la cantante Michelle Lily, Margherita Zanatta del Grande Fratello per citarne solo alcuni…) e importanti brand di moda

fashionication_intervista-ad-alessio-sanzeri-elisa-bonandini-image-consulting-2 Fashionication_Intervista ad Alessio Sanzeri Elisa Bonandini Image Consulting

Ciao Alessio, raccontaci di Fashionication…

Fashionication è un’agenzia di servizi per la moda (ma non solo!) che si occupa di comunicazione visiva a 360°. L’ho creata 2 anni fa, ma lavoro in questo campo con una mia agenzia già da 7. Il nome Fashionication è la fusione tra fashion e communication, e sta a significare comunicare in maniera fashion! Realizziamo tutto ciò che ha a che fare con la comunicazione visiva: shooting fotografici, video, social media, consulenza di immagine, eventi, backstage. Io nello specifico mi occupo della parte commerciale e logistica, e spesso anche della parte più creativa q styling. (Le immagini che vedete sono lavori di Fashionication)

fashionication_intervista-ad-alessio-sanzeri-elisa-bonandini-image-consulting  Fashionication_Intervista ad Alessio Sanzeri Elisa Bonandini Image Consulting  Fashionication_Intervista ad Alessio Sanzeri Elisa Bonandini Image Consulting

Cosa ti piace del tuo lavoro?

Il fatto di poter conoscere sempre tante persone diverse e l’aspetto creativo. Moda e Lifestyle mi permettono di creare sempre qualcosa di nuovo e stimolante. L’essere creativi, non fermarsi mai, e avere l’opportunità di lavorare con tanti professionisti della moda e dello spettacolo sono ciò che rende questo lavoro così speciale.

Fashionication_Intervista ad Alessio Sanzeri Elisa Bonandini Image ConsultingVieni chiamato a scegliere modelli e modelle per sfilate di moda: in base a che cosa scegli una persona piuttosto che un’altra?

Si, collaboro con una casting director. La scelta è difficile per via di diversi fattori. Si parte comunque dal briefing che fornisce il brand, il quale ha l’esigenza di rappresentare la collezione del momento. Poi noi scegliamo anche in base al nostro gusto personale rispettando alcune caratteristiche importanti che deve avere il modello, come l’altezza e il fatto di saper sfilare. Le sfilate richiedono una presenza scenica diversa da un normale servizio fotografico, quindi è importante che sappiano camminare e stare in passerella. Un’altra caratteristica importante è il viso: si cercano visi particolari, non bambole o bellezze troppo classiche. I brand vogliono comunicare qualcosa di diverso e nuovo attraverso le particolarità dei modelli che indossano le loro creazioni.

Secondo te, in generale, quali sono i canoni che detta la moda oggi in fatto di immagine?

L’imperfezione come ti dicevo! Cerchiamo tutti di assomigliare a modelli di bellezza molto classici ma ciò che vince oggi secondo me è la particolarità, l’imperfezione! Cioè il fare delle imperfezioni di un viso i propri punti di forza. Anche i brand di moda hanno questa tendenza ultimamente.

Nel tuo lavoro ti è capitato di lavorare con attrici o V.I.P., c’è qualcosa che li preoccupa in particolare della loro immagine?

La maggior parte di loro sono ovviamente abbastanza “fissati” con la loro immagine. Del resto ci lavorano con il loro viso e il loro corpo! Li preoccupa in particolar modo il makeup, e come rende il viso: deve essere privo di imperfezioni! Poi, ma solo in un secondo momento, l’abbigliamento.

Fashionication_Intervista ad Alessio Sanzeri Elisa Bonandini Image Consulting

La cantante Michelle Lily su Playboy. Styling di Alessio Sanzeri

Pensiamo sempre solo a Milano, New York, Parigi, Londra come capitali della moda, ma secondo te c’è qualche altra città emergente?

Io dico Berlino per l’arte e la Scandinavia, in particolar modo la Svezia, paese che amo. Sono meno esposti e sotto i riflettori sulla scena internazionale ma c’è molta ricerca per quanto concerne il design, e design e moda vanno a braccetto si sa!

C’è un personaggio famoso per cui vorresti lavorare o un brand di moda che vorresti si rivolgesse a te?

Mi piacerebbe lavorare con Belen Rodriguez perchè l’ho conosciuta ed è una persona molto alla mano e simpatica, oltre ad essere una brava professionista. E poi mi piacerebbe lavorare con brand di moda vegani. Ne stanno nascendo diversi ultimamente ed essendo io vegano ed appassionato al tema sarebbe una bella sfida!

Nel tuo settore ci sono delle professioni emergenti?

Si, nel mio specifico settore di servizi per la moda una nuova professione è lo shooting planner, che è un pò quello che faccio io! Cioè una via di mezzo tra l’art director e la produzione. In generale invece vanno molto ultimamente i personal shopper e i consulenti di immagine.

Tu vendi immagine, quindi ti preoccupi della tua immagine, a cosa tieni di più del tuo aspetto e come definisci il tuo stile?

Beh la cosa a cui tengo di più è il grooming. Quindi curo il mio viso, i capelli, la barba e le mani, che devono essere sempre in ordine e trasmettere cura e pulizia. Il mio stile attualmente è street, che è anche comodo per chi fa un lavoro come il mio, molto dinamico. Ho bisogno anche di comodità e praticità. Per il resto non mi classifico in uno stile preciso, mi piace cambiare.

Ringrazio Alessio per avermi concesso questa chiaccherata e se volete conoscerlo meglio seguite la sue pagine Facebook:

Fashionication e Mr. Veggie

 

 

Shares