Dopo aver truccato molte donne, posso dire che la media di coloro che si penalizzano invece di valorizzarsi con il make-up è molto alta! Non è incredibile? Spendiamo soldi e tempo per acquistare prodotti anche costosi, e invece che trarne beneficio per la nostra immagine ci penalizziamo! Con questa mini-guida agli errori più comuni nel make-up voglio sfatare dei falsi miti sul trucco e farvi adottare qualche accorgimento che vi cambierà la vita…o meglio, la faccia!

“Uso la BB cream perché non sopporto la pesantezza del fondotinta, e almeno non devo mettere la crema idratante”

Sarebbe bello certo. A 20 anni si può anche fare. Dai 30 in su no! Prima di tutto perché una BB cream non può sostituire una crema idratante anche se nella formulazione c’è scritto che idrata. Detersione e idratazione (con prodotti specifici) sono fondamentali per la riuscita di un buon make-up, ma soprattutto è una cura indispensabile per una pelle non più giovanissima. A meno che non si usino BB cream particolarmente coprenti, per una donna over 40 è sempre meglio un fondotinta liquido. Se lo sentite “pesante” è solo perché avete scelto una tipologia sbagliata per la vostra pelle. In commercio si trovano formulazioni coprenti ma allo stesso tempo leggere. Spesso una BB cream non basta a camuffare le imperfezioni di una pelle matura ed è inutile usarla se non si ottiene un incarnato perfettamente omogeneo. Vi ricordo che sono le occhiaie, le macchie, i rossori, le ombre gettate da rughe di espressione che invecchiano e fanno apparire stanche, e scegliendo un fondotinta giusto e sapendolo applicare bene, è sufficiente per attenuare molto queste problematiche (e togliersi un paio d’anni in un attimo!).
Nessuna è immune dopo i 30 dalla disomogeneità della pelle, nemmeno attrici e modelle!

I 5 errori più comuni di make-up che penalizzano e invecchiano_Elisa Bonandini Image Consulting I 5 errori più comuni di makeup che penalizzano e invecchiano_Elisa Bonandini Image Consulting I 5 errori più comuni di make-up che penalizzano e invecchiano_Elisa Bonandini Image Consulting

 

“Il correttore no mi secca troppo”

I 5 errori più comuni nel makeup che penalizzano e invecchiano_Elisa Bonandini Image ConsultingMa che scherziamo? un genio ha inventato questo prodotto magico e voi non lo usate? Mi dite: “eh ma mi secca la pelle intorno agli occhi e si vedono di più le rughe!”. Il problema sta nella scelta del correttore! Quello in stick è asciutto come una gomma da cancellare, va bene su pelli molto giovani e perfette. Dopo i 40 è meglio un correttore cremoso: in commercio esistono correttori idratanti e liftanti che non seccano e camuffano benissimo occhiaie e macchie. Il contorno occhi quando disidratato, va particolarmente idratato prima di applicare il trucco, con prodotti più ricchi rispetto alla più generica crema viso. Il segreto del correttore è che va applicato in piccola quantità e picchiettato con i polpastrelli o steso con un pennellino piatto.
E’ importante saper scegliere il colore di correttore adatto in base al colore delle vostre occhiaie, quindi:
Occhiaie blu vogliono un correttore arancione;
Occhiaie viola vogliono un correttore giallo;
Occhiaie marroni vogliono un correttore beige;
Occhiaie grigie, o comunque appena accennate, vogliono un correttore beige;
Brufoletti e rossori in genere (tipo couperose) vogliono un correttore verde.

 

“Gli occhi? Faccio solo una riga sotto e metto un po’ di mascara”

I 5 errori più comuni nel makeup che penalizzano e invecchiano_Elisa Bonandini Image ConsultingIn merito a questo argomento posso dire che sto conducendo una battaglia personale contro le righe di matita sugli occhi! E sapete perché? Perché su pelli mature dove il contorno occhi è segnato, fare righe di matita nette senza sfumarle è la cosa più sbagliata che si possa fare perché invecchia, incupisce l’occhio e accentua le rughe. Fare una riga nera nella rima inferiore e basta, non definisce e ingrandisce l’occhio, piuttosto appare cadente e sgraziato. La definizione dell’occhio va fatta sopra e sotto, se usate la matita sfumatela sempre. Più si sfuma in viso, e meglio è, perché righe e macchie troppo nette invecchiano molto. I chiari e gli scuri vanno calibrati in base alla forma dell’occhio, ma questa è una storia lunga e magari vi scrivo un altro post ad hoc!

 

“No io non sono una da rossetto”

I 5 errori più comuni nel makeup che penalizzano e invecchiano_Elisa Bonandini Image ConsultingC’è una bella differenza tra il non mettere un rossetto e presentarsi con delle labbra così screpolate e trascurate che pare abbiate attraversato una tempesta di sabbia nel Sahara. Le labbra, insieme agli occhi, sono il nostro strumento di seduzione per eccellenza. Due cose importanti: 1) Vanno sempre idratate e se non amate i rossetti almeno illuminatele con un filo di gloss o rossetto satinato nude. 2) Con l’età perdono di turgore e definizione. Se notate piano piano il contorno sbiadisce e si fa un pochino frastagliato, per questo è importante ridisegnarle con una matita labbra del vostro colore di labbra.

 

“Non capisco la differenza tra fard e blush quindi metto quello che capita”

I 5 errori più comuni di makeup che penalizzano e invecchiano_Elisa Bonandini Image ConsultingLa differenza tra la terra o fard che dir si voglia, e il blush, è che il fard è una polvere che trovate in diverse gradazioni di marrone, messa sotto allo zigomo ha lo scopo di definirlo (l’ombra scura infatti fa sporgere di più l’osso), e allo stesso tempo dona un filo di doratura. Il blush invece è una polvere rosa e va messo, in piccola quantità, sulle guance, per ottenere l’effetto “salute”, e luminosità. Il mio consiglio è che se avete degli zigomi già ben definiti e un viso molto magro, mettere dell’ulteriore scuro (fard) potrebbe “scavarvi” un po’ troppo le guance, in questo caso optate per un tocco di blush. Se invece avete guance piene e poca definizione degli zigomi, allora si al fard, anzi a questo punto optate direttamente per una polvere da contouring che è simile al fard ma è studiata per ricreare un’ombra di un colore naturale sotto allo zigomo.

Avete ancora qualche dubbio? Allora regalatevi una sessione di make-up anti-aging con me, seguita da un make-up shopping per acquistare i prodotti perfetti per il vostro tipo di pelle. Lo fate una volta e ne trarrete beneficio per sempre!

Mi trovate qui: info@elisabonandini-imageconsulting.com

 

Shares