In un periodo storico come questo, pieno di eccessi, amo sempre di più l’understatement…anche nel make-up! Curando molto la pelle ci si può permettere molto meno trucco del resto! Oggi infatti vi parlo di make-up nude. Avete notato come è sempre più popolare anche sui red carpet? Molte star di Hollywood optano spesso per un look nude!

 

I 3 elementi essenziali del make-up nude, secondo me

Il make-up nude non è “esco come sono scesa dal letto e metto un filo di burro cacao e fard”, che mi fate rabbrividire! Il make-up nude è quel beauty look naturale ma estremamente curato in ogni particolare, che punta su 3 elementi essenziali:
1. Qualità della pelle (omogeneità e idratazione)
2. Definizione perfetta di occhi e labbra seppur con colori neutri/chiari
3. Luminosità profusa nel viso

Per realizzare un make-up nude ben fatto ci vogliono almeno 12 prodotti, altroché burro cacao e via! Mi fece sorridere il grande Make-up Artist Rajan Tolomei, quando in una dimostrazione di trucco a cui partecipai tempo fa disse “Quel che è certo è che di naturale non esiste più nulla. Una bella immagine si costruisce!“, riferendosi al fatto che anche un make-up che sembra super-leggero dietro ha della strategia!

I 12 prodotti che uso per un make-up nude impeccabile, in ordine di applicazione: Primer lisciante, fondotinta, correttore, cipria fissante, polvere da contouring, ombretto color tortora, mascara, polvere illuminante, blush, matita labbra, rossetto nude e spray fissante.

Saper fare: cosa conta per realizzare un make-up nude

In un make-up nude conta saper fare 4 cose: 1. L’azzeccare precisamente il fondotinta, e il modo in cui lo applicate (9 volte su 10 quando fate una lezione di make-up con me scopro che usate il colore sbagliato e che lo stendete in modo scorretto…e l’effetto magico del fondotinta se ne va a ramengo!) 2. Saper ricreare, con un ombretto tortora, le ombre effetto pelle per dare tridimensionalità agli occhi (va bene che è nude ma l’occhio a pesce lesso anche no!) e sapere quali sono i punti luce da evidenziare con l’illuminante 3. Saper applicare il mascara (questo sconosciuto!) correttamente, perché sia sufficiente a definire e rendere l’occhio vivo e ben aperto senza l’uso di matita o eye-liner (di solito lo usate al 50% del suo potenziale!) 4. Ed infine, last but not least, scegliere il rossetto nude perfetto per il vostro tipo di incarnato.

Come scegliere la nuance di rossetto nude più adatta

Scegliere un rossetto nude è difficilissimo non so se l’avete notato! E’ più difficile che sceglierne uno colorato. Sono tutti così belli con quei colori delicati e cremosi…ma quali criteri si applicano per scegliere quello che vi sta davvero bene?

Le domande da porsi sono 2: 1. In base a cosa un rossetto nudo è giusto o sbagliato?  e 2. Qual è l’errore da evitare quando si sceglie un rossetto nude? Esistono principalmente 2 famiglie di rossetti nude: quella dei nude dalle nuances calde e quella dei nude dalle nuances fredde (e poi nel mezzo ci sono anche delle nuance neutre). La nuance perfetta per voi è quella che segue il vostro sottotono di pelle! Se il vostro sottotono è freddo, a base rosa, opterete per nuance nude tendenti al rosa (come il rosa baby o malva), se invece la vostra pelle ha un sottotono caldo, sceglierete nuance tendenti al pesca/albicocca. Imparate a distinguere anche il colore naturale delle vostre labbra: i sottotoni freddi hanno labbra rosa/ violacee (e quindi non vogliono sfumature calde!), incarnati caldi hanno labbra color pesca (che muoiono con i rosa baby!). Ricordate che, anche se chiaro, un rossetto rende meglio se supportato da una matita labbra: scegliete il colore identico del rossetto e sfumatela dal contorno verso l’interno delle labbra, poi date due passate di rossetto.

 

Nuances calde

Nuances Fredde

Da evitare come la peste e…il final touch!

L’errore da evitare è che il rossetto nude sia uguale o più chiaro della vostra pelle perché in tal caso spegne e fa un po’ effetto zombie! Deve essere sempre almeno un mezzo tono più intenso rispetto al colore della pelle. Infine, la ciliegina sulla torta per completare il vostro beauty look nude è scegliere un blush della stessa tonalità del rossetto in modo da richiamarlo e amplificare quel tocco di colore appena accennato, e sarete TOP! (Come? Accostateli provandoli sul dorso della mano per vedere subito se sono della stessa famiglia o meno!).

Ci siamo ragazze? Siete pronte a sperimentare un beauty look nude impeccabile?! Avrei ancora un paio di consigli tattici da darvi ma sono difficili da spiegare a parole e quindi li riservo a chi prenota una lezione di make-up con me. Per azzeccare i colori poi state tranquille, con i miei servizi di Analisi Cromatica e  Make-up shopping sarò io a fare fatica per voi! 😉

Prenotatevi, o chiedete informazioni, qui: info@elisabonandini-imageconsulting.com

 

 

 

 

 

Shares